About Me

IL MIO PERCORSO E I MIEI PROPOSITI

Sono nato a Busto Arsizio (Va) il 28 febbraio 1977 e quando avevo appena 5 anni mio papà ha pensato bene di mettermi in braccio la prima chitarra elettrica (finta per fortuna).. che ovviamente ha fatto una gran brutta fine!

Ma la passione era sbocciata e da quel momento in poi il mio unico desiderio  è diventato Suonare la Chitarra Elettrica!

Ho iniziato prestissimo a studiare con insegnanti privati e con il passare degli anni ho avuto il privilegio di confrontarmi con grandi musicisti e ottimi insegnanti, appartenenti a generi musicali diversi dai quali ho appreso tecnica e criteri di apprendimento fino definire un mio metodo didattico di insegnamento.
Una grande occasione di crescita che ho avuto come chitarrista (e che ricordo con affetto anche perché ero poco più che un adolescente alla scoperta del mondo proprio là dove c’è Il Mondo!) , è stata l'opportunità di frequentare un corso di 12 mesi al Musicians Istitute (G.I.T.) di Los Angeles.

Insegnanti di chitarra dello spessore di Scott Henderson e Joe Diorio mi hanno trasferito il loro enorme bagaglio di esperienza e tutto l’entusiasmo che mi serviva per buttarmi a capofitto  nella ricerca della mia identità di musicista.

Non mi bastava più suonare quello che fanno gli altri, volevo comporre.

Da quel momento non mi sono risparmiato: studi armonia Jazz, improvvisazione, metodologia di lavoro in studio di registrazione… lo ammetto in quegli anni ho coltivato due dei miei peggiori difetti che però mi  hanno sostenuto in questo lungo percorso: il mio carattere tenace e coriaceo e la mia mania di perfezione.

Chi suona sa cos'è il dolore alle dita e la frustrazione dello sbagliare e dover ripetere un esercizio innumerevoli volte, ma sa anche che soddisfazione infinita si prova nel riuscire ad eseguirlo correttamente.
Quando si arriva poi non più ad eseguire ma si riesce finalmente a comporre.. beh, l’appagamento e l’entusiasmo ripagano qualsiasi sacrificio!

Ricordo (ma succede anche adesso non pensate che sia finita..) severe sessioni di studio di chitarra ma che mi hanno consentito di perfezionarmi sempre più, di prendere fiducia nelle mie capacità e nella mia padronanza fino a riuscire ad abbandonare gli schemi e lasciarmi andare ad alla mia personale tecnica, alla mia interpretazione e di affermare ogni volta il Mio Stile.


E a quel punto la pace  è con me e scorre abbondante sulle mie corde….